Blog: http://futbolandia.ilcannocchiale.it

Chi salverà questo Europeo?

Nel mio ultimo post, dedicato agli europei Austria-Svizzera 2008, auspicavo la vittoria del calcio sull'anticalcio. In realtà, pare che le cose vadano in maniera diametralmente opposta, vista la semifinale Germania-Turchia e le eccellenti eliminazioni di Portogallo, Croazia e Olanda. La vittoria della Russia ha sorpreso, ma non sul piano del gioco, mentre un discorso a parte lo merita il match Italia-Spagna di ieri sera.
Le furie rosse di Aragones sfatano diversi tabù, e si candidano alla vittoria di questo europeo. Nulla di nuovo, vista la qualità della rosa, ma una sorpresa se si considera la scarsa dimestichezza iberica con i match che contano. Seppur ai calci di rigore, la vittoria di Villa e compagni è meritata, frutto di un possesso palla ai limiti dell'ossessione. L'Italia torna a casa e forse ci si aspettava di più, la squadra ha giocato troppo sulla difensiva senza creare gioco, e alcune scelte tattiche sono sembrate assai discutibili.
Capitolo semifinali. Nell'inguardabile Germania-Turchia di mercoledì, mancheranno persino Tuncay, Nihat e Arda Turan, spianando così la strada verso la finale ai crucchi di Loew. A questo punto, spero che la vincitrice del torneo esca dalla semifinale Russia-Spagna, con la squadra di Hiddink di nuovo pronta a stupire tutti con il proprio gioco veloce. Telecamere puntate sull'iperpubblicizzato Arshavin, ma personalmente terrei in considerazione l'asse centrale della squadra: il portiere Akinfeev, il libero Ignashevich, il mediano Semak e la punta Pavlyuchenko. Sulla fascia sinistra è sembrato a proprio agio il bravo Zhyrkov, mentre in panchina è pronta la carta a sorpresa: Dymitri Sychev.
Chi restituirà onore al calcio?

Redondo

Pubblicato il 23/6/2008 alle 13.48 nella rubrica News dal Vecchio Continente.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web