.
Annunci online

futbolandia
Un blog per celebrare il calcio che conta


Diario


26 gennaio 2010

Campeonato Carioca

Per fare il punto sull’Estadual di Rio,  Futbolandia propone uno stralcio di un articolo dell’amico Carlo Pizzigoni, di gazzetta.it, che ci narra le gesta dell’ultimo grande talento del Club de Regatas Vasco da Gama: Philippe Coutinho.

DOPPIETTA DA TITOLARE

(..)In casa del Fogao, all'Engenhao, il Vasco seppelliva sotto sei gol la squadra che fu di Garrincha con Coutinho, classe 1992, cresciuto negli ultimi mesi anche fisicamente, che non si limitava a un contributo ordinario ma si inseriva di prepotenza nel tabellino dei marcatori insaccando la quinto e la sesta rete della squadra Cruzmaltina. Il giovane carioca ha esordito con la maglia della prima squadra del Vasco nella scorsa stagione, quando il “time” con la banda nera trasversale si disimpegnava in serie B. Accumulando minuti ha potuto mettersi in mostra e convincere il nuovo allenatore Vagner Mancini a cooptarlo stabilmente nella squadra principale. L'idea originaria era quella di inseririrlo con gradualità in questo Campionato Carioca (il campionato statale di Rio de Janeiro), che ha giocato ieri la terza giornata. Farlo entrare nei minuti finali, o come primo cambio delle mezzepunte. La crescita costante del giocatore ha però spinto Vagner Mancini a trovargli immediatamente una posizione nei primi undici. Così ieri, per la prima volta in stagione, Coutinho ha affiancato Carlos Alberto (autore tra l'altro di uno dei gol della finale di Champions League vinta dal Porto di Mourinho, che lo evocò tempo fa come talento disperso) dietro l'unica punta Dodo (eroe con tre reti della serata contro il Botafogo, sua ex squadra), nel 4-3-2-1 proposto dal tecnico vascaino.

EVOLUZIONE CONTINUA
L'evoluzione di Coutinho prosegue sia sul piano fisico che su quello tattico, visto che Vagner Mancini è riconosciuto dalla critica brasiliana anche come un tecnico molto attento a questo aspetto. Certamente il ragazzo (18 anni a giungo) completerà il Campionato Carioca e giocherà la prima parte del Brasilerao, poi l'Inter deciderà se portarlo in Europa già in estate per aggregarlo al ritiro precampionato della prima squadra. I primi frutti dell'investimento dell'Inter cominciano giàa vedersi e anche la stampa brasiliana ha messo gli occhi addosso a questo ragazzo, iniziando a pronosticargli un futuro da favola. Oggi però è più tempo per il lavoro che per i sogni e il ragazzo ha già posto il focus sul Carioca, anche per l'affetto che lo lega al Vasco, club che l'ha cresciuto fin da bambino e a cui vorrebbe regalare magari un titolo importante. (..)


Philippe in azione

Sono d'accordo con l'amico Carlo e penso che sulla Collina si potrebbero vedere ancora miglioramenti!




Ripongo molta fiducia in Vagner Mancini. Quest’anno potrebbe avere la sua consacrazione come allenatore. Il direttore sportivo del Vasco, Rodrigo Caetano, si è dato molto da fare, affiancando ai titolari dello scorso anno dei giocatori interessanti. Il ritorno di Dodò è stato fenomenale, dopo essere rimasto a lungo inattivo a causa di una squalifica, ma secondo me deve ancora dimostrare di aver ritrovato una forma perfetta. Per fortuna, in attacco ci sono anche Rafael Coelho,Elton e Rodrigo Pimpao, ma quest’ultimo, a mio avviso, non avrà tanto spazio.

Da tenere d’occhio Leo Gago, uno dei ragazzi terribili dell’Avai che l’anno scorso ha fatto tanto bene. Il ragazzo rappresenta una garanzia a centrocampo, ma se avesse dei problemi a supportare i vari Carlos Alberto,Souza(mica male questo ragazzo,che è compagno di stanza di Coutinho) e Nilton, interverrà Rafael Carioca che tanto piace a Pantaleo Corvino. L’ex gremista è,a mio parere, l’acquisto più importante. Il centrocampo cruzmaltino avrà in lui un vero e proprio molosso davanti la difesa che quest’anno può contare sul coriaceo Thiago Martinelli. Sulla fascia destra non dovrebbero esserci problemi, ci saranno Elder Granja, vero e proprio mestierante che ha vinto tutto con l’Inter e il giovane Fagner, che Futbolandia segue sin dai suoi primi passi con la maglia del Corinthians. A sinistra la titolarità del posto spetta a Marcio Careca che ha ben figurato l’anno scorso col Gremio Barueri.Tra i pali Fernando Prass fornisce buone garanzie ma se le cose non andassero per il verso giusto ci sarà Tiago a sostituirlo che all’occasione tira anche i rigori e i calci di punizione. Per i tiri da fermo la Caravella è ben messa, oltre ai titolari già citati infatti, ci sarà sempre pronto ad entrare, quel Fumagalli che tanto apprezza il nostro Redondo!

Il massacro dell'Engenhao

Insomma, una buona squadra che,dando il massimo, potrebbe avere velleità importanti.Resta il rammarico per aver venduto Alex Teixeira, Allan Kardec e il grande talento Coutinho,che tra 6 mesi se ne andrà.Ma non si può avere tutto (per ora).


Brahma




permalink | inviato da futbolandia il 26/1/2010 alle 16:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
sfoglia     luglio        febbraio
 
 




blog letto 170926 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Samba
Tango
Competizioni Continentali
Miti del passato
Giovani promesse
News dal Vecchio Continente
Speciale Copa America 2007
Mondiale per club
Attuali cittadini di Futbolandia
Mondiali 2010

VAI A VEDERE

Boca Juniors
Vasco da Gama
Imberido
Drink Tim
Tempi Supplementari
Pitacos do Bodaum
Gambetas
Futebol,Musica e Etc
Persio Presotto
Blog di Victor
Blog di Flavio e Drika
Pepps
Alessarda
Bar delle Antille
Blog di Lady Cyntia
Peñarol
LDU Quito
Calcio d'angolo
Quattro tratti
Além das Quatro Linhas
Diego
Ma.Le.
Il calcio mi ha salvato
Pianeta Boca
Jaguares
Colo Colo
Cucuta
Libertad
Alianza Lima
Calcio Lecco
Clarin
Puppenfesten
Latino America
Rede Record



Fernando Redondo


Romario de Souza Faria


Roberto Dinamite


Juan Roman Riquelme


Teofilo Cubillas


Lajos Detari


Socrates


Carlos Valderrama


Tomas Locatelli


Carlos Bianchi


Francisco Maturana


Dirceu


José Saturnino Cardozo


Ruben Paz

CERCA